Seleziona una pagina

La dermatite seborroica è una malattia infiammatoria della pelle che colpisce in particolar modo, il volto e il cuoio capelluto.

Nell’articolo di oggi, la Dott.ssa Eliana Lanza ci parlerà della dermatite seborroica al viso, mostrandoci di cosa si tratta e i principali rimedi.

Cos’è la dermatite seborroica al viso

La dermatite seborroica è una malattia infiammatoria della pelle che colpisce in particolar modo, ma non solo, il volto e il cuoio capelluto.

Si tratta di una condizione abbastanza comune. Il disturbo, infatti, è frequente soprattutto nei soggetti di sesso maschile di età compresa tra i 30 e i 40 anni e può colpire temporaneamente anche i neonati.

Dermatite seborroica al viso, cause e sintomi

Nonostante le cause della dermatite seborroica siano ancora in parte da chiarire, sembra che sia dovuta a una serie di fattori ambientali, genetici, endocrini ed alimentari.

La quantità di sebo ed i lieviti del genere Malassezia, normalmente presenti sulla cute, sembrano ricoprire una certa importanza nella patogenesi della dermatite seborroica.

La risposta immunitaria a quest’ultimi provoca irritazione della pelle: le cellule, in seguito allo sfaldamento accelerato a cui sono sottoposte, producono squame untuose e gialle, che si manifestano sotto forma di crosticine.

La dermatite seborroica può essere causata anche da:

  • stress psico-fisico;
  • l’abuso di alcol;
  • dieta sregolata;
  • immunodepressione
  • malattie neurologiche croniche (come il Parkinson);
  • privazione di sonno;
  • disfunzioni ormonali;
  • Carenza di biotina (vitamina B8) e piridossina (vitamina B6).

Il paziente affetto da dermatite seborroica accusa pelle arrossata e ricoperta di squame secche o giallastre untuose (forfora), con prurito e bruciore di intensità variabile.

I trattamenti

La dermatite seborroica viene trattata attraverso farmaci da utilizzarsi per via topica (shampoo, creme, gel, ecc. a base di zinco piritione, solfato di slenio e acito salicilico) direttamente sulle aree interessate dal disturbo, per attenuare i sintomi.

Nei casi più gravi, il medico potrebbe prescrivere l’assunzione di medicinali per via orale, tra cui anche l’uso di farmaci corticosteroidi, soprattutto se correlata alla perdita dei capelli.

Considerando le varietà dei trattamenti possibil, è sempre importante il consulto medico, poiché ogni soggetto può presentare il problema sotto diverse sfaccettature.

Se vuoi ricevere maggiori informazioni, contatta la Dott.ssa Eliana Lanza